Paola Brendolise

La dott.ssa Paola Brendolise è psicologa e psicoterapeuta con indirizzo psicosomatico simbolico.

Lavora in ambito privato collaborando con pediatri e medici di base principalmente nel trattamento di disturbi d'ansia, attacchi di panico e depressione. Conduce terapie individuali e gruppi terapeutici. Si occupa di mito e creatività.

Essere

uno psicoterapeuta non significa "fare qualcosa alla persona", nemmeno "convincerla a cambiare". La

psicoterapia consiste nell'offrire alla persona delle alternative conoscitive e delle modalità personali perché possa crescere e realizzarsi, in modo tale da sentirsi

soddisfatta di se stessa e del mondo che la circonda. Nel suo studio di Pavia la dott.ssa Paola Brendolise vi

aiuterà non solo nell'affrontare e ri-conoscere i sintomi, ma anche nel convivere con momenti di difficoltà esistenziali e relazionali

in aree importanti come famiglia, partner, figli, lavoro o specifiche fasi di potenziale disagio della vita(lutti, separazioni,

divorzi, gravidanze, parti, malattie, pensionamento, cambiamenti lavorativi), facendo emergere e potenziando

le risorse che permettono di trovare sentieri esistenziali differenti per vivere bene e godere della propria vita.

 

 

La psicoterapia ad indirizzo psicosomatico simbolico
psicologa

Contattare uno psicologo fa paura...Qualche volta viene il dubbio che dentro di noi ci sia qualcosa di sbagliato. Oppure qualcuno accenna sotto voce:  "Sai, avresti bisogno...magari...di parlare con un esperto..."

La psicoterapia ad indirizzo psicosomatico simbolico, che si serve della parola, di tecniche immaginative (Distensione Immaginativa) e dell' arte terapia ,… si rivolge in primis a chi soffre di tutte quelle patologie mediche (malattie respiratorie, della pelle, dello stomaco, intestinali, del cuore, metaboliche -fegato,pancreas-,...) "correlate e unite" a malesseri psicologi. Offre inoltre supporto a coloro i quali soffrono di ansia, attacchi di panico, depressione e della “perdita di senso” della propria vita. Quando non si crede più che ci sia un’alternativa possibile o le energie per vivere sembrano venir meno ,è semplicemente bellissimo scoprire che noi siamo molto di più di quanto pensiamo di essere o pensano gli altri di noi. 

Perché guardarsi dentro?
guardarsi dentro

Uno dei nostri compiti o forse il Nostro Compito nella vita è scoprire quale veramente sia la nostra Natura più profonda e vera, a prescindere dalle influenze esterne, “individuarci”. Jung disse “…diventa chi tu sei…” “Diventare se stessi, o come dice Jung “individuarsi”, significa non arroccarsi nella propria identità egoica ma aprirsi al Sé, ossia a quell’altro da noi che c’è dentro di noi” (U. Galimberti)